Vangelo del giorno meditato
“Gesù guarisce due ciechi che credono in lui.”

Vangelo del giorno meditato
“Chi fa la volontà del Padre mio, entrerà nel regno dei cieli.”
5 Dicembre 2019
Vangelo del giorno meditato
“Vedendo le folle, ne sentì compassione.”
7 Dicembre 2019

Vangelo del giorno meditato
“Gesù guarisce due ciechi che credono in lui.”

Mt 9,27-31
+ Dal Vangelo secondo Matteo

In quel tempo, mentre Gesù si allontanava, due ciechi lo seguirono gridando: «Figlio di Davide, abbi pietà di noi!».
Entrato in casa, i ciechi gli si avvicinarono e Gesù disse loro: «Credete che io possa fare questo?». Gli risposero: «Sì, o Signore!».
Allora toccò loro gli occhi e disse: «Avvenga per voi secondo la vostra fede». E si aprirono loro gli occhi.
Quindi Gesù li ammonì dicendo: «Badate che nessuno lo sappia!». Ma essi, appena usciti, ne diffusero la notizia in tutta quella regione.

Parola del Signore

 


 

…Meditiamo…

 

Come vivere questa Parola?

 

Due poveri ciechi chiedono a Gesù con tutto il loro cuore – e la loro voce! – di aver pietà di loro e quindi, concretamente, di guarirli. Essere ciechi in senso fisico ci impedisce di vedere la realtà delle cose, la loro bellezza e il loro splendore, ma anche – per chi è cieco in senso spirituale – nella loro bellezza celeste e trascendente.

Gesù, sempre buono e potente come salvatore, esaudisce la loro pressante richiesta e restituisce loro la vista, che li inserirà più pienamente nella vita familiare e sociale.

Riavere la vista dunque ci apre alla gioia e al fascino di uno sguardo nuovo e armonico, alla condivisione e compartecipazione di una esistenza ispirata alla letizia e all’amore.

In questo periodo di Avvento, anche noi siamo chiamati a stimolare il nostro sguardo su Gesù, a considerarlo come nostro unico Salvatore e amico, compagno di viaggio della nostra vita verso le dimore celesti.

Signore, fa’ che anch’io possa avere la gioia di fissare il mio sguardo sereno e puro sulla tua persona e soprattutto possa realizzare nella mia vita la carità verso tutti.

La voce di Papa Francesco

“Gesù effonde la sua misericordia su tutti coloro che incontra: li chiama, li fa venire a sè, li raduna, li guarisce, li illumina, creando un nuovo popolo che celebra le meraviglie del suo amore misericordioso”.

Udienza Generale del 15 giugno 2016

D. Mario Maritano SDB

 

 

//]]>