Vangelo del giorno meditato
«Prese la ferma decisione di mettersi in cammino verso Gerusalemme»

Vangelo del giorno
30 Settembre 2019
Vangelo del giorno meditato
«I loro angeli nei cieli vedono sempre la faccia del Padre mio che è nei cieli.»
2 Ottobre 2019

Vangelo del giorno meditato
«Prese la ferma decisione di mettersi in cammino verso Gerusalemme»

Lc 9,51-56
+ Dal Vangelo secondo Luca

Mentre stavano compiendosi i giorni in cui sarebbe stato elevato in alto, Gesù prese la ferma decisione di mettersi in cammino verso Gerusalemme e mandò messaggeri davanti a sé.
Questi si incamminarono ed entrarono in un villaggio di Samaritani per preparargli l’ingresso. Ma essi non vollero riceverlo, perché era chiaramente in cammino verso Gerusalemme.
Quando videro ciò, i discepoli Giacomo e Giovanni dissero: «Signore, vuoi che diciamo che scenda un fuoco dal cielo e li consumi?». Si voltò e li rimproverò. E si misero in cammino verso un altro villaggio.

Parola del Signore

 


 

Come vivere questa Parola?

Convertiti e lavora nella vigna

Sotto il diverso modo di reagire al rifiuto dei samaritani possiamo leggere un diverso modo di vivere se stessi. Gesù, come ci ricorda il versetto all’Alleluia, è risoluto nella sua decisione di farsi servo fino alla fine, senza risparmio. E quando una decisione ha conquistato il cuore in maniera così totalizzante non c’è rifiuto che possa metterla in crisi.

Al contrario i due discepoli sono ancora dentro una logica di potere. Sentono di poter invocare un fuoco dal cielo e sono tentati di usare questa “capacità” per affermare se stessi e “consumare” chi gli si oppone.

In Gesù convivono la fermezza e la misericordia: fermezza nel compiere quanto deve, misericordia nel leggere i sentimenti che albergano nel cuore di coloro che lo avvicinano.

In Giovanni e Giacomo convivono invece desiderio di seguire il Maestro e la volontà di affermare se stessi e di difendersi ad ogni costo.

Ma un conto è indurire il volto per conseguire il bene, un conto è indurirlo contro qualcuno.

Dopo il rimprovero di Gesù il vangelo ci ricorda che tutti si rimisero in cammino: probabilmente per due discepoli il movimento fu non solo dei piedi ma anche del cuore: passare dall’usare un potere e la propria forza per difendersi ed attaccare all’usarli per decidere e ridecidere ogni giorno di plasmarsi sulla forma del Cristo.

Tu vedi, mio Signore, la mia debolezza e il mio orgoglio. Osservi ogni giorno gli scudi che alzo davanti al volto di chi non è come me o mi rifiuta. Conosci la tentazione di usare le mie capacità per ferire e non per servire. Tu che mi ami così come sono aiutami ad assomigliarti sempre più.

 

 

LibreriadelSanto.it - La prima libreria cattolica online

//]]>