Vangelo del giorno meditato
«Beati quei servi che il padrone al suo ritorno troverà ancora svegli»

Vangelo del giorno meditato
«Quello che hai preparato, di chi sarà?»
19 Ottobre 2020
Vangelo del giorno meditato
“A chiunque fu dato molto, molto sarà chiesto.”
21 Ottobre 2020

Vangelo del giorno meditato
«Beati quei servi che il padrone al suo ritorno troverà ancora svegli»

Lc 12,35-38

+ Dal Vangelo secondo Luca

In quel tempo, Gesù disse ai suoi discepoli:
«Siate pronti, con le vesti strette ai fianchi e le lampade accese; siate simili a quelli che aspettano il loro padrone quando torna dalle nozze, in modo che, quando arriva e bussa, gli aprano subito.
Beati quei servi che il padrone al suo ritorno troverà ancora svegli; in verità io vi dico, si stringerà le vesti ai fianchi, li farà mettere a tavola e passerà a servirli.
E se, giungendo nel mezzo della notte o prima dell’alba, li troverà così, beati loro!».
Cercate di capire questo: se il padrone di casa sapesse a quale ora viene il ladro, non si lascerebbe scassinare la casa. Anche voi tenetevi pronti perché, nell’ora che non immaginate, viene il Figlio dell’uomo».

Parola del Signore

 


Per spiegare ciò che significa essere cinti, Gesù racconta una piccola parabola. “Siate simili a coloro che aspettano il padrone quando torna dalle nozze, per aprirgli subito, appena arriva e bussa” Il compito di aspettare l’arrivo del padrone esige una vigilanza costante e permanente, soprattutto di notte, poiché non si sa a che ora il padrone ritorna. Il servo deve essere attento, vigilante.

Di fronte a un compito non sempre facile, al centro della parabola c’è una promessa di inattesa felicità in cui i ruoli si invertono. Il padrone diventa servo e comincia a servire il servo che diventa padrone. Evoca Gesù nell’ultima cena, che pur essendo signore e maestro, si fece servo di tutti (Gv 13,4-17). La promessa di felicità viene ripetuta con parole che sanno di eccesso, che riflettono un’umanità sorprendente, la cura di un Dio misericordioso e umile. Il premio per chi sa attendere vigilante è lo stesso Signore e Maestro.

La voce di canto

Nella notte o Dio noi veglieremo con le lampade, vestiti a festa, presto arriverai e sarà giorno.

 

Casa di Preghiera San Biagio 

 

//]]>