Vangelo del giorno meditato
«Grandi cose ha fatto per me l’Onnipotente»

Liturgia delle ore: Lodi
22 Dicembre 2017
Liturgia delle ore: Ora Media
22 Dicembre 2017

Vangelo del giorno meditato
«Grandi cose ha fatto per me l’Onnipotente»

Lc 1,46-55
+ Dal Vangelo secondo Luca

In quel tempo, Maria disse:
«L’anima mia magnifica il Signore
e il mio spirito esulta in Dio, mio salvatore,
perché ha guardato l’umiltà della sua serva.
D’ora in poi tutte le generazioni mi chiameranno beata.
Grandi cose ha fatto per me l’Onnipotente
e Santo è il suo nome;
di generazione in generazione la sua misericordia
per quelli che lo temono.
Ha spiegato la potenza del suo braccio,
ha disperso i superbi nei pensieri del loro cuore;
ha rovesciato i potenti dai troni,
ha innalzato gli umili;
ha ricolmato di beni gli affamati,
ha rimandato i ricchi a mani vuote.
Ha soccorso Israele, suo servo,
ricordandosi della sua misericordia,
come aveva detto ai nostri padri,
per Abramo e la sua discendenza, per sempre».

Parola del Signore


Man mano che ci avviciniamo a Natale la liturgia ci fa entrare nella gioia crescente di Maria: la Gioia che è Dio-Amore che abita in lei. Oggi, questa gioia esplode nel canto del Magnificat! Maria ha davvero motivo di rallegrarsi perché il Dio, Creatore di tutto, ha guardato l’umile sua serva e lo sguardo di Dio è attivo, produce sempre qualcosa di nuovo nella persona così beneficata.

Lei ringrazia il Dio dei padri per le grandi cose che ha fatto in lei, grandezza che viene poi riversata su tutta l’umanità come misericordia. Maria è pienamente consapevole che tutto è l’opera della potenza di Dio, che è al di sopra di ogni potenza umana: infatti rovescia la logica umana, innalzando l’umile e il povero. Maria riconosce la fedeltà di Dio che mantiene e compie in lei le promesse fatte ad Abramo e alla sua discendenza.

Nella mia pausa contemplativa rifletterò sulle implicane di questo ?traboccare di gioia’ per me: anch’io, per il ?Sì’ di Maria e la presenza di Gesù, Figlio di Dio nella storia umana, ho motivo di gioia: il Signore Dio è in me! Egli, con il mio libero consenso, fa nascere cose nuove e grandi anche in me. E quante volte ha rivolto il suo sguardo misericordioso su di me nella mia debolezza? Egli è l’Onnimante che compie il suo disegno di amore attraverso tutta la mia esistenza, come per Maria: cerca in me umiltà, povertà di cuore e solidarietà con tutti coloro che soffrono.

Signore Gesù, Ti ringrazio per il tuo amore compassionevole riversato su di me e su tutta l’umanità. Ti ringrazio per la tua continua presenza in me. Ti amo, ti adoro: vorrei collaborare con te per la salvezza del nostro mondo.

 

(Casa di preghiera San Biagio)

 

LibreriadelSanto.it - La prima libreria cattolica online

//]]>