Vangelo del giorno meditato
«Tu sei il Figlio di Dio, tu sei il re d’Israele»

Liturgia delle ore: Ora Media
5 Gennaio 2018
Liturgia delle ore: Ufficio delle letture
6 Gennaio 2018

Vangelo del giorno meditato
«Tu sei il Figlio di Dio, tu sei il re d’Israele»

Gv 1,43-51
+ Dal Vangelo secondo Giovanni

In quel tempo, Gesù volle partire per la Galilea; trovò Filippo e gli disse: «Seguimi!». Filippo era di Betsàida, la città di Andrea e di Pietro.
Filippo trovò Natanaèle e gli disse: «Abbiamo trovato colui del quale hanno scritto Mosè, nella Legge, e i Profeti: Gesù, il figlio di Giuseppe, di Nàzaret». Natanaèle gli disse: «Da Nàzaret può venire qualcosa di buono?». Filippo gli rispose: «Vieni e vedi».
Gesù intanto, visto Natanaèle che gli veniva incontro, disse di lui: «Ecco davvero un Israelita in cui non c’è falsità». Natanaèle gli domandò: «Come mi conosci?». Gli rispose Gesù: «Prima che Filippo ti chiamasse, io ti ho visto quando eri sotto l’albero di fichi». Gli replicò Natanaèle: «Rabbì, tu sei il Figlio di Dio, tu sei il re d’Israele!». Gli rispose Gesù: «Perché ti ho detto che ti avevo visto sotto l’albero di fichi, tu credi? Vedrai cose più grandi di queste!».
Poi gli disse: «In verità, in verità io vi dico: vedrete il cielo aperto e gli angeli di Dio salire e scendere sopra il Figlio dell’uomo».

Parola del Signore

 


 

Oggi Gesù incontra Natanaele e lo saluta definendolo un Israelita in cui non c’è falsità. Natanaele si meraviglia di questa conoscenza così vera e reale di Gesù. Viene conquistato da Lui. Egli che poco prima di era rifiutato di credere, ora dice a Gesù che è Maestro, che è il Figlio di Dio, il re d’Israele. Gesù gli risponde che questa sua confessione non è tutta la sua verità. Lui non è solamente il re d’Israele. Lui è il Re universale, il Re del Cielo e della terra. È il Re nelle cui mani il Signore ha messo l’intera creazione. Lui è la scala di Giacobbe. Per Lui Dio discende sulla terra e la terra sale fino al Cielo. Lui è il ponte di comunione tra Dio e l’universo visibile e invisibile.

Chi deve credere nella verità di Cristo Gesù non è il mondo, è la Chiesa, è ogni suo discepolo. Questa verità va difesa, proclamata, insegnata, gridata al mondo intero per il suo più grande bene. Dove Cristo non regna, non vi è vera, piena comunione tra Dio e l’uomo. Non vi è dono di grazia e di verità. Non vi è dono dello Spirito Santo senza misura. L’uomo rimane nella sua povera, misera, meschina umanità. Rimane nella sua volontà di andare a Dio, ma non nella realtà di una relazione vera e perfetta.

Vergine Maria, Madre della Redenzione, Angeli, Santi, dateci questa fede vera e piena.

 

(Movimento Apostolico)

 

 

LibreriadelSanto.it - La prima libreria cattolica online

//]]>