Vangelo del giorno meditato
«Videro dove dimorava e rimasero con lui»

Vangelo del giorno meditato
«Non sono venuto a chiamare i giusti, ma i peccatori»
13 Gennaio 2018
Vangelo del giorno meditato
«Lo sposo è con loro»
15 Gennaio 2018

Vangelo del giorno meditato
«Videro dove dimorava e rimasero con lui»

 

Gv 1,35-42
+ Dal Vangelo secondo Giovanni

In quel tempo Giovanni stava con due dei suoi discepoli e, fissando lo sguardo su Gesù che passava, disse: «Ecco l’agnello di Dio!». E i suoi due discepoli, sentendolo parlare così, seguirono Gesù.
Gesù allora si voltò e, osservando che essi lo seguivano, disse loro: «Che cosa cercate?». Gli risposero: «Rabbì – che, tradotto, significa maestro –, dove dimori?». Disse loro: «Venite e vedrete». Andarono dunque e videro dove egli dimorava e quel giorno rimasero con lui; erano circa le quattro del pomeriggio.
Uno dei due che avevano udito le parole di Giovanni e lo avevano seguito, era Andrea, fratello di Simon Pietro. Egli incontrò per primo suo fratello Simone e gli disse: «Abbiamo trovato il Messia» – che si traduce Cristo – e lo condusse da Gesù. Fissando lo sguardo su di lui, Gesù disse: «Tu sei Simone, il figlio di Giovanni; sarai chiamato Cefa» – che significa Pietro.

Parola del Signore


L’apostolo evangelista Giovanni annota qualcosa di molto importante per capire la ?divina umanità’ di Gesù. Gli stessi discepoli del Battista sono incuriositi e ammirati della persona di Cristo. Sorge dunque spontanea in loro la domanda: Rabbi (Maestro) dove abiti? Due sole parole per risposta: lucenti come le bianche pietre che il sole raggiunge in riva al fiume: ?Venite e vedrete?.

Di nuovo due soli verbi: ?Andarono e videro?.

È chiaro che furono bene impressionati perché decisero di rimanere lì col Signore per l’intera giornata. E la decisione ha certo radici profonde, se l’evangelista annota addirittura l’ora: le quattro del pomeriggio.

Quel che emerge in questo quadro di vita è una grande semplicità dove balena un altrettanto grande ammirazione per il Maestro Signore.

È quello che io ti chiedo.

Signore Gesù, con la tua grazia, che io le trascorra abbracciando il più possibile uno stile di semplicità e sobrietà. Che io viva insieme con Te, non solo Grande Compagno delle mie giornate, ma Divino Maestro di vita.

 

  (Casa di preghiera San Biagio)

 

 

 

  LibreriadelSanto.it - La prima libreria cattolica online

//]]>