Meditiamo il Vangelo di oggi
«La casa costruita sulla roccia e la casa costruita sulla sabbia»

Vangelo del giorno meditato
«Giovanni è il suo nome»
24 Giugno 2020
Vangelo del giorno meditato
«Molti verranno dall’oriente e dall’occidente e sederanno a mensa con Abramo, Isacco e Giacobbe.»
27 Giugno 2020

Meditiamo il Vangelo di oggi
«La casa costruita sulla roccia e la casa costruita sulla sabbia»

Mt 7,21-29
+ Dal Vangelo secondo Matteo
 
In quel tempo, Gesù disse ai suoi discepoli:
«Non chiunque mi dice: “Signore, Signore”, entrerà nel regno dei cieli, ma colui che fa la volontà del Padre mio che è nei cieli. In quel giorno molti mi diranno: “Signore, Signore, non abbiamo forse profetato nel tuo nome? E nel tuo nome non abbiamo forse scacciato demòni? E nel tuo nome non abbiamo forse compiuto molti prodigi?”. Ma allora io dichiarerò loro: “Non vi ho mai conosciuti. Allontanatevi da me, voi che operate l’iniquità!”.
Perciò chiunque ascolta queste mie parole e le mette in pratica, sarà simile a un uomo saggio, che ha costruito la sua casa sulla roccia. Cadde la pioggia, strariparono i fiumi, soffiarono i venti e si abbatterono su quella casa, ma essa non cadde, perché era fondata sulla roccia. Chiunque ascolta queste mie parole e non le mette in pratica, sarà simile a un uomo stolto, che ha costruito la sua casa sulla sabbia. Cadde la pioggia, strariparono i fiumi, soffiarono i venti e si abbatterono su quella casa, ed essa cadde e la sua rovina fu grande».
Quando Gesù ebbe terminato questi discorsi, le folle erano stupite del suo insegnamento: egli infatti insegnava loro come uno che ha autorità, e non come i loro scribi.
 
Parola del Signore
 
______________________________
 
Gesù con molta chiarezza afferma che, se una persona non è coerente e pretende di costruire la sua vita sulla doppiezza, non entra nel regno dei cieli. E’ simile ad un uomo che ha edificato la sua casa sulla sabbia: appena arriva la tempesta, la casa cade rovinosamente, perché non ha buone basi.
 
La fede deve essere manifestata attraverso le opere, altrimenti è morta (cf Giacomo 2,17), altrimenti è soffio di voce che non lascia tracce durevoli ed efficaci. La fede deve cambiare la vita, altrimenti diventa una semplice opinione; invece credere in Cristo significa vivere in lui e di lui.
 
Se vogliamo riscaldarci dal freddo, dobbiamo metterci vicino al fuoco: così se crediamo in Cristo dobbiamo metterci alla sua sequela e vivere con coerenza i suoi insegnamenti: Solo così la nostra vita sarà simile alla casa costruita sulla roccia. Di fronte alle avversità, ai cattivi esempi, agli egoismi, noi continueremo ad essere saldi nella fede e nelle opere di carità.
 
 
🙏🌹Aiutami, Signore a testimoniare sempre il tuo Vangelo con le parole e le opere, affinché la mia vita sia espressione concreta e credibile della mia fede. Amen
La voce di un testimone nei tempi moderni
 
“La grazia a buon prezzo è il nemico mortale della nostra Chiesa. Noi oggi lottiamo per la grazia a caro prezzo. Grazia a buon prezzo è grazia senza che si segua Cristo, grazia senza croce, grazia senza il Cristo vivente e incarnato. Grazia a caro prezzo è l’Evangelo che si deve sempre di nuovo cercare, il dono che si deve di nuovo chiedere, la porta alla quale si deve sempre di nuovo picchiare. È a caro prezzo perché chiama a seguire Gesù Cristo; è a caro prezzo perché l’uomo l’acquista al prezzo della propria vita”
 
“Sequela” di Dietrich Bonhoeffer

 

(Casa di Preghiera San Biagio)

//]]>