Vangelo meditato della domenica
Rabbunì, che io veda di nuovo!

Meditiamo il Vangelo di oggi
«Questo è il discepolo che testimonia queste cose e le ha scritte, e la sua testimonianza è vera»
22 Maggio 2021
Vangelo del giorno meditato
«Quello che è di Cesare rendetelo a Cesare, e quello che è di Dio, a Dio.»
1 Giugno 2021

Vangelo meditato della domenica
Rabbunì, che io veda di nuovo!

Mc 10,46-52
+ Dal Vangelo secondo Marco

In quel tempo, mentre Gesù partiva da Gèrico insieme ai suoi discepoli e a molta folla, il figlio di Timèo, Bartimèo, che era cieco, sedeva lungo la strada a mendicare. Sentendo che era Gesù Nazareno, cominciò a gridare e a dire: «Figlio di Davide, Gesù, abbi pietà di me!».
Molti lo rimproveravano perché tacesse, ma egli gridava ancora più forte: «Figlio di Davide, abbi pietà di me!».
Gesù si fermò e disse: «Chiamatelo!». Chiamarono il cieco, dicendogli: «Coraggio! Àlzati, ti chiama!». Egli, gettato via il suo mantello, balzò in piedi e venne da Gesù.
Allora Gesù gli disse: «Che cosa vuoi che io faccia per te?». E il cieco gli rispose: «Rabbunì, che io veda di nuovo!». E Gesù gli disse: «Va’, la tua fede ti ha salvato». E subito vide di nuovo e lo seguiva lungo la strada.

Parola del Signore

_______________________

 

Nel Vangelo di Marco questo è l’ultimo miracolo di Gesù. Un cieco che chiede di poter vedere. E Gesù lo esaudisce. Apre i suoi occhi ed egli subito “prese a seguirlo per la strada”.

Solo chi si riconosce povero e cieco ha la possibilità di seguire Gesù; solo chi riconosce che tutto viene da Dio e sa – dal fondo della sua disperazione – gridare aiuto sente la voce di Gesù che apre nuovi orizzonti ridando speranza e dignità; solo chi urla il suo bisogno di misericordia e perdono viene reso abile per salire con Gesù a Gerusalemme.

Vedere significa credere. Vedere significa accogliere il dono di Dio nel Figlio dell’uomo Crocifisso

Bartimeo diventa il nostro modello di discepolo, colui che butta all’aria il proprio mantello e con umiltà è consapevole che tutto viene da Dio e tutto ritorna a Lui.

Come per il Pellegrino russo, la mia giaculatoria oggi sarà: “Figlio di Davide, Gesù, abbi pietà di me”!

 

Casa di preghiera San Biagio

//]]>