Meditiamo il Vangelo di oggi
«Padre, glorifica il Figlio tuo»

Meditiamo il Vangelo di oggi
«Così sta scritto: il Cristo patirà e risorgerà dai morti il terzo giorno»
2 Giugno 2019
Meditiamo il Vangelo di oggi
«Siano perfetti nell’unità»
6 Giugno 2019

Meditiamo il Vangelo di oggi
«Padre, glorifica il Figlio tuo»

Gv 17,1-11
+ Dal Vangelo secondo Giovanni

In quel tempo, Gesù, alzàti gli occhi al cielo, disse:
«Padre, è venuta l’ora: glorifica il Figlio tuo perché il Figlio glorifichi te. Tu gli hai dato potere su ogni essere umano, perché egli dia la vita eterna a tutti coloro che gli hai dato.
Questa è la vita eterna: che conoscano te, l’unico vero Dio, e colui che hai mandato, Gesù Cristo. Io ti ho glorificato sulla terra, compiendo l’opera che mi hai dato da fare. E ora, Padre, glorificami davanti a te con quella gloria che io avevo presso di te prima che il mondo fosse.
Ho manifestato il tuo nome agli uomini che mi hai dato dal mondo. Erano tuoi e li hai dati a me, ed essi hanno osservato la tua parola. Ora essi sanno che tutte le cose che mi hai dato vengono da te, perché le parole che hai dato a me io le ho date a loro. Essi le hanno accolte e sanno veramente che sono uscito da te e hanno creduto che tu mi hai mandato.
Io prego per loro; non prego per il mondo, ma per coloro che tu mi hai dato, perché sono tuoi. Tutte le cose mie sono tue, e le tue sono mie, e io sono glorificato in loro. Io non sono più nel mondo; essi invece sono nel mondo, e io vengo a te».

Parola del Signore

 

______________________

 

Tutta la preghiera di Gesù al Padre è uno scrigno di perle preziose. Anche perché è collocata nell’imminenza della Passione e della Morte del Signore. Questa breve affermazione però ci tocca direi più direttamente perché proprio di un insegnamento – testimonianza – radiosa come questa, noi avevamo bisogno.

La ragione è semplice: piove direttamente sul nostro vissuto; meglio: su quello che noi stessi siamo chiamati a vivere.

“Gloria del Dio vivente – ha detto un Padre della Chiesa – è l’uomo su questa terra”.

Davvero la nostra dignità di gente creata per amore dall’Onnipotente Iddio è molto grande. Si tratta però di coglierne l’origine e il senso. La glorificazione è luce piena che Dio ci dona quando noi viviamo nostri giorni “compiendo l’opera” che Lui stesso ci ha affidato.

Ogni esistenza, ogni persona, non è gettata lì a caso. Ognuno ha il suo compito. E ogni compito è importante. Fosse anche quello di ripulire una macchina usata da altri.

Signore, rendimi consapevole della dignità che è in me strettamente legata al tuo disegno di Creatore – Padre colmo di ogni bene nei riguardi della mia vita pur piccola.

Sì, glorificami o Dio, perché come Gesù e con Gesù io possa essere lode della tua immensa gloria.

La voce un Padre della Chiesa

“La gloria di Dio è l’uomo vivente”

Sant’Ireneo

//]]>