Oggi ricordiamo: Sant’ Andrea Bobola Martire

Liturgia delle ore: Vespri
16 Maggio 2017
Liturgia delle ore: Lodi
17 Maggio 2017

Oggi ricordiamo: Sant’ Andrea Bobola Martire

 

Figlio di nobili polacchi nato a Sandomir il 30 novembre 1591, a vent’anni entra fra i Gesuiti e diventa sacerdote nel 1622, con l’incarico della predicazione. Padre Andrea Bobola ha una fede tranquilla, nutrita di studi e stimolata da un vivace gusto personale per il confronto con chiunque. Di lui si può dire che non può vivere senza predicare. Ammirano il suo coraggio i cattolici, ma pure molti cristiani dissidenti. E i nemici lo chiamano «cacciatore di anime», con una avversione che è anche un riconoscimento al suo coraggio, al suo «gridare dai tetti», sempre e davanti a chiunque. Una rivolta di cosacchi al servizio dell’Impero russo (nemico della Polonia) scatena persecuzioni, con chiese e conventi messi a fuoco. Proprio per questo Andrea Bobola rimane a predicare tra i disastri. È di questi esempi che hanno bisogno i fedeli. Una banda cosacca lo cattura e lo uccide dopo molte sevizie: è il 16 maggio 1657. È stato canonizzato da Pio XI nel 1938. (Avvenire)

//]]>