Vangelo del giorno meditato
“È meglio per te entrare nella vita con una mano sola, anziché con le due mani andare nella Geènna.”

Meditiamo il Vangelo della domenica
«Chi non è contro di noi è per noi.»
27 Febbraio 2019
Vangelo del giorno meditato
“L’uomo non divida quello che Dio ha congiunto.”
1 Marzo 2019

Vangelo del giorno meditato
“È meglio per te entrare nella vita con una mano sola, anziché con le due mani andare nella Geènna.”

Mc 9,41-50
+ Dal Vangelo secondo Marco

In quel tempo, Gesù disse ai suoi discepoli:
«Chiunque vi darà da bere un bicchiere d’acqua nel mio nome perché siete di Cristo, in verità io vi dico, non perderà la sua ricompensa.
Chi scandalizzerà uno solo di questi piccoli che credono in me, è molto meglio per lui che gli venga messa al collo una macina da mulino e sia gettato nel mare.
Se la tua mano ti è motivo di scandalo, tagliala: è meglio per te entrare nella vita con una mano sola, anziché con le due mani andare nella Geènna, nel fuoco inestinguibile. E se il tuo piede ti è motivo di scandalo, taglialo: è meglio per te entrare nella vita con un piede solo, anziché con i due piedi essere gettato nella Geènna. E se il tuo occhio ti è motivo di scandalo, gettalo via: è meglio per te entrare nel regno di Dio con un occhio solo, anziché con due occhi essere gettato nella Geènna, dove il loro verme non muore e il fuoco non si estingue.
Ognuno infatti sarà salato con il fuoco. Buona cosa è il sale; ma se il sale diventa insipido, con che cosa gli darete sapore? Abbiate sale in voi stessi e siate in pace gli uni con gli altri».

Parola del Signore

 


 

…Meditiamo…

Come vivere questa Parola?

Lo scandalo ha una potenza devastatrice nei confronti del bene, ci presenta esempi di malvagità, o anche solo di indifferenza di fronte a situazioni che richiederebbero il nostro impegno. Occorre quindi, per essere veri discepoli di Cristo, allontanare pensieri e atteggiamenti contrari al Vangelo: in caso contrario siamo responsabili per quanti imiteranno il nostro cattivo esempio e non seguono la via evangelica.

Non si deve scendere a compromessi avvilenti: se la mano (fuori metafora: il lavoro) ti porta alla disonestà, devi assolutamente rinunciare a guadagni illeciti, alla corruzione. Se il tuo piede ti scandalizza nel senso che ti porta in luoghi dove tradiresti la tua fedeltà a Dio e la tua coscienza cristiana, non devi andarci. Se il tuo occhio si sofferma su immagini scandalose o vede programmi televisivi indecenti o addirittura pornografici, devi assolutamente smetterla ed evitarli, altrimenti rischi di cadere in cattivi pensieri e atti disonesti.

I mezzi di comunicazioni sono certamente strumenti magnifici per aprirci alla scienza e alla bellezza, ma, se male usati, possono diventare luoghi di turpitudini e di oscenità. E’ quindi necessario educare gli occhi del corpo, e soprattutto quelli dell’anima, ad apprezzare ciò che è bello e buono e respingere ciò che inquina e deprezza i veri valori della vita e della persona umana. Occorre dunque evitare le mezze misure, accomodamenti deprimenti, che ci allontanano da Dio.
Aiutami, Signore ad essere sale della terra e luce del mondo e non permettere che le mie parole e i miei atti siano d’inciampo e scandalizzino altre persone, soprattutto i più piccoli.

La voce di un grande Papa

La vostra vita dice ricerca di Cristo: Cristo messo in cima a tutti i vostri pensieri, Cristo vissuto e testimoniato nel mondo, Cristo veduto e servito nei fratelli. La vostra vita è imitazione di Cristo.

Paolo VI

 

(Casa di preghiera San Biagio)

 


 

//]]>