Vangelo del giorno meditato
«Hai nascosto queste cose ai sapienti e le hai rivelate ai piccoli»

Vangelo del giorno meditato
«Nel giorno del giudizio, Tiro e Sidòne e la terra di Sòdoma saranno trattate meno duramente di voi.»
16 Luglio 2019
Vangelo del giorno meditato
«Io sono mite e umile di cuore.»
18 Luglio 2019

Vangelo del giorno meditato
«Hai nascosto queste cose ai sapienti e le hai rivelate ai piccoli»

Mt 11,25-27

+ Dal Vangelo secondo Matteo

In quel tempo, Gesù disse:
«Ti rendo lode, Padre, Signore del cielo e della terra, perché hai nascosto queste cose ai sapienti e ai dotti e le hai rivelate ai piccoli. Sì, o Padre, perché così hai deciso nella tua benevolenza.
Tutto è stato dato a me dal Padre mio; nessuno conosce il Figlio se non il Padre, e nessuno conosce il Padre se non il Figlio e colui al quale il Figlio vorrà rivelarlo».

Parola del Signore

 

 

Meditiamo

Il mondo è salvato dalla verità. La falsità mai ha salvato il mondo, anche se apparentemente sembra il contrario. Tutte le religioni sono incapaci di dare vera salvezza. Sono incapaci perché prive della verità che salva. Vuote della grazia che redime, eleva, trasforma, innalza presso il vero Dio e Signore. Esse, tutte, danno una salvezza apparente, illusoria, parziale, frammentata. Nessuno ha la forza nello Spirito Santo di annunziare ad ogni uomo la necessità di convertirsi da questa generazione malvagia nella quale lui vive, anche a motivo della falsa religione da lui abbracciata.
Anche la Chiesa del Dio vivente sta precipitando verso una falsità tale che la priva della sua forza di salvezza e di redenzione. Essa è la sola vera forza di giustificazione e di radicale cambiamento dell’uomo. È la sola via, il solo sentiero, la sola strada da percorrere, perché la sola vera. Tutte le altre non sono vere, molte sono anche completamente false. Se la Chiesa non si appropria della sua verità, anch’essa prima o poi diverrà come le altre religioni: un involucro di false verità, un paniere di dottrine esoteriche, un cesto di pensieri umani, un sacco vuoto di ogni vero contenuto.
La verità della Chiesa è Cristo Gesù. Non però come una appendice della sua storia, del suo essere, del suo operare. Non come idea tra le altre idee, verità tra le altre verità, segno tra gli altri segni, senza alcuna vita come ogni altra cosa da essa pensata e realizzata. Cristo non è il secondario per la Chiesa. È il Principale. È l’Essenziale. È la Persona di cui non si può mai fare a meno. Perché Cristo è il Mediatore unico tra Dio e l’umanità intera e la Chiesa è Mediatrice unica di Cristo Mediatore unico e solo.
Se la Chiesa è Mediatrice, Ambasciatrice, Araldo, Strumento, Segno, Sacramento, Corpo di Cristo, è assai evidente che se essa non dona Cristo ai cuori, la sua missione è vana. Ma se la sua missione è vana, anche la religione che insegna e che vive è anch’essa vana. È una religione di falsità ed ogni falsità mai potrà generare vita. Essa darà morte perenne. Non genera figli al Signore. Li allontana da Lui. Potrà anche fare da se stessa cose eccellenti, ma sempre senza alcuna vita. È tralcio separato dalla sua vera vite. È ramo staccato dal suo albero. È pianta sradicata dal terreno. È sole senza luce. È luna spenta. È una stella che ha esaurito il suo splendore.
L’umanità sta rovinosamente scivolando verso una sua grande, forte disumanizzazione. Tutto questo sta accadendo perché la Chiesa lacerata da scismi, eresie, contrapposizioni, divisioni, scissioni, separazioni, contrasti, schieramenti, cordate, si è dimenticata chi essa è: il sacramento di Gesù Signore. Ha lasciato Cristo per impadronirsi di una Parola senza Cristo, perché senza la verità piena di Cristo e verità piena di Cristo è l’unità della sua Chiesa, di questo grande sacramento di vera salvezza e redenzione. È la Chiesa in Cristo ed è Cristo nella sua Chiesa la via della vera conoscenza di Dio. Né Cristo senza la Chiesa. Né la Chiesa senza Cristo.
Urge ricomporre questa profondissima unità di Cristo e della sua Chiesa. Non vi è vera unità con Cristo senza essere vera unità con la Chiesa. Neanche vi potrà mai essere vera unità con la Chiesa che non sia vera unità con Cristo, accolto come il solo, il vero, l’unico, l’esclusivo, l’universale Mediatore di grazia e di verità con il Padre suo che è nei cieli. La Chiesa deve prendere coscienza di questa verità con grande urgenza. Non può più lasciare passare neanche un solo giorno. Essa è il corpo di Cristo e come tale è Mediatrice unica di tutta la potenza di grazia e di verità del suo Signore. Senza la Chiesa nessuna grazia, nessuna verità brillerà nel mondo. Si cammina su vie di falsità.

Vergine Maria, Madre della Redenzione, Angeli, Santi, fateci vero sacramento di Gesù.

 

(Movimento Apostolico)

 

//]]>