Vangelo del giorno meditato
«Possono forse gli invitati a nozze essere in lutto finché lo sposo è con loro?»

Vangelo del giorno meditato
” Chi perderà la propria vita per causa mia, la salverà.”
27 Febbraio 2020
Vangelo del giorno meditato
«Non sono venuto a chiamare i giusti, ma i peccatori perché si convertano»
29 Febbraio 2020

Vangelo del giorno meditato
«Possono forse gli invitati a nozze essere in lutto finché lo sposo è con loro?»

Mt 9, 14-15
Dal Vangelo secondo Matteo
Sulla Tua Parola

In quel tempo, si avvicinarono a Gesù i discepoli di Giovanni e gli dissero: «Perché noi e i farisei digiuniamo molte volte, mentre i tuoi discepoli non digiunano?».
E Gesù disse loro: «Possono forse gli invitati a nozze essere in lutto finché lo sposo è con loro? Ma verranno giorni quando lo sposo sarà loro tolto, e allora digiuneranno».

Parola del Signore


 

…Meditiamo…

Come vivere questa Parola?

Nozze e digiuni.

Ma lo sapete che in Cielo si fa sempre festa? E’ un alleluia eterno di gioia senza fine, ed è sempre festa di nozze: Gesù è lo Sposo e la nostra anima è la sua sposa per sempre! Lassù vivremo d’amore: amore ardente verso Dio e amore puro verso tutti i fratelli e sorelle in Cristo Gesù: vivremo la perfezione dell’Alleanza tra il Padre Creatore e tutti gli uomini di buona volontà, che Dio ama, e sarà Regno di Dio Amore, in eterno. E sappiamo che Gesù, il suo Regno Celeste, è venuto a portare anche sulla terra, ed è un Regno d’Amore e di vera pace del cuore. Egli infatti, morendo sulla Croce, ha realizzato per noi la Nuova ed eterna Alleanza tra Dio e l’uomo. E chi vive in grazia di Dio, tramite i Sacramenti, vive in pieno questa Alleanza d’amore. E che tipo di amore è? E’ un’Alleanza d’amore sponsale, come viene decritto nelle Sacre Scritture. Perciò il vero cristiano lo vive quest’amore sponsale con Gesù Cristo, ogni giorno, e nulla mai egli antepone al suo amore santo. Perciò il cristiano vero vive sempre nella gioia dello spirito perché vive d’amore e anche quando egli viene crocifisso con Cristo, nelle varie vicissitudini della vita terrena. E’ infatti l’amore che insaporisce il pane duro di ogni giorno e che addolcisce e profuma le croci, le penitenze e i digiuni. Ecco allora “il tempo in cui lo sposo verrà loro tolto… e allora digiuneranno…”.

 

(monastero di S.Vincenzo Martire)

//]]>